logo evento extra

BASTA FAR WEST, OCCORRE RILANCIARE IL VACATION RENTAL COME VOLANO PER IL TURISMO SOSTENIBILE DELLA SARDEGNA

A Cagliari il 19 novembre Stefano Bettanin, presidente di Property Managers Italia, insieme all’Assessore al Turismo Barbara Argiolas interviene in occasione del primo Salone Regionale del Turismo Extra-Alberghiero

Milano, 15 novembre 2017

Il 18 e 19 novembre si svolge presso la Fiera di Cagliari il primo Salone Regionale del Turismo Extra-Alberghiero (http://www.extra2017.it/), con il Patrocinio della Regione Sardegna.
Si tratta di una due giorni dedicata alla filiera produttiva dell’extra-alberghiero in cui i gestori di Appartamenti, Case vacanza, Ville, B&B e Affittacamere e tutti gli addetti ai lavori e interessati al settore del vacation rental, avranno modo di incontrare potenziali fornitori o partner e aggiornarsi sulle novità gestionali, normative e fiscali del settore.

Anche in quest’ottica si colloca l’evento di punta dell’Extra (ore 12 del 19 novembre): la “conversazione” tra l’Avv. Stefano Bettanin, CEO di Rentopolis e presidente di Property Managers Italia, associazione nazionale di categoria che rappresenta gli imprenditori dell’ospitalità residenziale (www.propertymanagersitalia.it), e l’Assessora al Turismo Regione Autonoma della Sardegna Barbara Argiolas.

“Sono sempre di più i proprietari che si rivolgono agli imprenditori dell’ospitalità residenziale in ambito turistico per ottenere la massima redditività dai propri immobili – fa sapere Stefano Bettanin – ottenendo un incremento dell’incasso che può arrivare al + 50% grazie ad una corretta distribuzione online dell’appartamento, a una gestione professionale di annunci, foto e recensioni e ad una gestione dinamica della tariffazione attraverso l’utilizzo di specifiche tecnologie”.

“Inoltre – continua Bettanin che è anche CEO di Rentopolis, società di property management e start up innovativa sul turismo 2.0 – le locazioni brevi danno linfa alle economie locali e creano opportunità di lavoro, elementi non trascurabili soprattutto quando si parla di Borghi e Centri minori, poichè il property manager non vende servizi (non è tra le sue competenze e non lo prevede la legge) ma agisce come market place, mettendo in contatto domanda e offerta, i viaggiatori che cercano esperienze con i fornitori locali”.

“Questo è il vero turismo esperienziale – conclude il presidente di Property Managers Italia – figlio di un marketing territoriale a costo zero: property managers e amministrazioni locali lavorano in sinergia per valorizzare e far conoscere al mondo un patrimonio storico, architettonico e paesaggistico che a volte rischia di finire nel dimenticatoio. Il tutto nel pieno rispetto e tutela del patrimonio naturale e paesaggistico nonchè storico e artistico di una terra splendida come la Sardegna che per troppo tempo è stata depredata in nome del facile profitto. Noi diciamo basta al far west (i property managers sono formati costantemente su diversi fronti, a partire dal nuovo regime fiscale delle locazioni brevi agli obblighi di sicurezza e alle differenti leggi regionali) e sì al vacation rental come volano per le economie locali a vantaggio di chi in Sardegna vive e lavora ogni giorno”.

AL VIA PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROPERTY MANAGER E MISE SU WIFI ITALIA

Il presidente di PM Italia Bettanin: “Felici di essere stati i primi a raccogliere la…

Leggi altro
Bettanin al salone del turismo extra alberghiero

PM ITALIA A FEDERALBERGHI: BASTA POLEMICHE SUL VACATION RENTAL, FACCIAMO RETE IN NOME DELLA LEGALITÀ

Ridurre le imposte a chi opera professionalmente nel settore del vacation rental non significa affatto…

Leggi altro