Aggiornamenti Coronavirus: tutto quello che c’è da sapere

Con l’accordo tra il Governo e le parti sociali sono stati individuati i criteri di sicurezza per il personale e gli ambienti di lavoro durante questo periodo di allerta.

Regole generali
Predisporre delle comunicazioni informative per dipendenti e collaboratori
Restare a casa se si ha la febbre superiore a 37,5°
Mantenere sempre la distanza di sicurezza
Lavare le mani con sapone o detergenti specifici per non meno di 20 secondi
Informare il datore di lavoro di eventuali sintomi Covid-19

Accesso in azienda
In azienda è indispensabile controllare la temperatura corporea per verificare se il dipendente ha febbre o meno
Non si deve aver avuto contatti con persone risultate positive al Covid-19 nei 14 giorni precedenti
Non si deve avere avuto contatti con persone potenzialmente a rischio perchè provenienti dalle zone a rischio
In caso di ricevimento di merci da parte di fornitori si deve ridurre al massimo il contatto ravvicinato tra i dipendenti
Se si può scaricare autonomamente l’autista deve rimanere a bordo del mezzo
In ogni caso è necessario mantenere la distanza di sicurezza tra tutti i soggetti addetti al carico-scarico di merci

Luogo di lavoro
In azienda gli ambienti devono essere puliti quotidianamente e sanificati
In presenza di un caso accertato di positività al Covid-19 è necessario fare una sanificazione ad hoc
In caso di personale la cui postazione di lavoro obbliga una distanza inferiore al metro l’azienda deve mettere a disposizione mascherine, guanti, occhiali, cuffie, tute, camici di lavoro
In caso di spazi comuni come mense, spogliatoi, aree fumatori è sempre necessario mantenere una distanza di sicurezza
Tutti i locali devono essere ventilati e puliti

Organizzazione del lavoro
Tutti i reparti e il personale che può lavorare in smart working devono essere chiusi
Si possono rimodulare i turni di lavoro per consentire la continuità del servizio limitando al massimo i contatti tra dipendenti
Sono sospesi tutti i viaggi di lavoro e le trasferte
Si devono incentivare al massimo l’utilizzo di ferie e/o permessi, permessi per riduzioni d’orario, banca ore, e se non fossero sufficienti va incentivato l’utilizzo di ferie e permessi arretrate
Scaglionare gli orari di ingresso e di uscita dei dipendenti per evitare assembramenti
Se possibile consentire l’entrata in azienda e l’uscita attraverso due ingressi separati
Sono vietate le riunioni con presenza di persone. Se urgenti le persone devono rimanere ad una distanza di sicurezza e gli ambienti ventilati e puliti
Sono sospesi gli eventi esterni
Evitare al massimo l’ingresso di eventuali visitatori esterni 

Casi di positività
In cosa di sospetto positivo al Covid-19 in azienda si deve:
– avvertire l’ufficio personale
– avvertire le autorità sanitarie
– definire i contatti stretti per stabilire i soggetti che dovranno essere posti obbligatoriamente in quarantena

Property Managers: tempo fino al 10 dicembre per le ritenute 2019

Sergio Lombardi – Esperto Fiscale Associazione Property Managers Si avvicina il termine di presentazione del…

Leggi altro

LEGGE DI BILANCIO DA 38 MILIARDI: AFFITTI BREVI, SOPRA LE 4 CASE SI DIVENTA IMPRESA

Da quanto emerso dai più autorevoli organi di informazione, la Legge di Bilancio per il…

Leggi altro