Estate vacanze 2020, facciamo qualche considerazione

Estate vacanze 2020, facciamo qualche considerazione

La riapertura si profila almeno per ora complicata e incerta per alcuni settori dei servizi, tra questo quello della ristorazione e dell’intrattenimento. Questo in pratica si traduce in minor flusso turistico anche legato agli eventi che già da adesso e fino a ottobre si consumano normalmente nelle piazze e stadi italiani.

Tutto questo sparisce come neve al sole, ovviamente con conseguenti riduzioni di denaro circolante, i più penalizzati ristoranti, bar e affini. Questo è un comparto che oltre ad essere penalizzato dal minor flusso, lo è anche per il “distanziamento sociale”, ovvero la riduzione dell’offerta complessiva a fronte però di un piano di spesa identico. In altre parole, minore flusso e minore capacità ma con costi pressoché immutati. In quanti ce la faranno senza aiuti?

Migliore il fronte delle vacanze degli affitti turistici

Ne abbiamo già dato cenno in altri post, il settore degli affitti turistici questa estate sarà potenzialmente uno di quelli che andrà meglio. La casa vacanza non ha il problema del distanziamento come potrebbe averlo un hotel o residence, anche se dovrà garantire la sicurezza e igienizzazione, ovviamente.

Di fatto, complessivamente ci sarà una riduzione dei viaggiatori, tuttavia va fatta anche una considerazione sul fatto che molti italiani non andranno all’estero, questo si traduce con un incremento interno e quindi compensa quella fetta di italiani che resteranno a casa. In altre parole, le vacanze si faranno lo stesso, il settore si manterrà “riciclando” quanti non andranno oltre confine e quindi sostituiranno quegli italiani che per motivi economici non andranno in vacanza!

Un’occasione per mettere ordine negli affitti turistici

Questa crisi sanitaria potrebbe mettere ordine in tutto il settore degli affitti turistici, riducendo se non eliminando il fenomeno degli abusivi. Non è infatti escluso che ci sarà una sorta di certificazione e autorizzazione che garantisca gli ospiti sulla salubrità degli alloggi garantendo dunque la sicurezza sanitaria.

Cambierà molto sicuramente e non necessariamente in termini negativi, le vacanze quest’anno avranno il segno del cambiamento, ma la voglia di farle e bene sarà sempre la stessa, forse ora più che mai!

Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Nel documento del 25 maggio della conferenza delle regioni e delle province autonome sono riportate…

Leggi altro
Stimolo di rilancio turistico con la #Vacanzaprotetta

Stimolo di rilancio turistico con la #Vacanzaprotetta

In queste ultime settimane c’è stato un gran fermento e voglia di riavviare i motori…

Leggi altro