Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Nel documento del 25 maggio della conferenza delle regioni e delle province autonome sono riportate indicazioni per la riapertura delle strutture ricettive per locazioni brevi. Si tratta di uno strumento sintetico che fornisce indicazioni di carattere generale utili per la ripresa delle attività. Le indicazioni fornite integrano tutte le diverse misure raccomandate per contenere la diffusione del virus, tra cui distanziamento sociale e contact tracing.

Covid-19, indicazioni per la riapertura

Le strutture ricettive alberghiere, complementari (locazioni brevi), e alloggi in agriturismo dovranno seguire regole comportamentali volte alla tutela degli ospiti e alla prevenzione del contagio. Nello specifico, si forniscono le seguenti indicazioni:

  • Informare gli ospiti delle misure di prevenzione in atto, anche con supporto multilingua.
  • Impedire l’accesso a ospiti con temperatura corporea superiore a 37,5°.
  • Rispettare e far rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. A tal scopo predisporre percorsi differenziati di entrata e di uscita.
  • La distanza interpersonale non si applica ai membri del medesimo gruppo familiare.
  • Si può predisporre la presenza di barriere alla reception. Il personale deve indossare la mascherina ogni volta che sarà in contatto con gli ospiti.
  • Favorire le modalità di pagamento elettroniche.
  • Gli addetti dovranno fare ad ogni fine turno la disinfezione del piano di lavoro e delle attrezzature utilizzate.
  • Gli ospiti dovranno avere ampio accesso ai sistemi di pulizia e disinfezione delle mani con gel idroalcolici.
  • Disinfezione frequente e regolare di ogni ambiente e di tutte le attrezzature.
  • Escludere gli impianti di condizionamento e provvedere al frequente ricambio d’aria degli ambienti.
  • Disinfezione completa della stanza ad ogni cambio d’ospite.

Per una riapertura in sicurezza con attenzione e cautela

Le misure elencate sono tutte compatibili con le indicazioni nazionali e sono passibili di essere riviste, aggiornate o modificate in base all’andamento epidemiologico.

È importante che siano adottate su vasta scala da tutte le strutture ricettive in modo da aprire in tutta sicurezza minimizzando i rischi. Ogni struttura dovrà adeguarsi e individuare le misure più efficaci per il proprio contesto in modo da rendere più agevole il passaggio verso la nuova fase di apertura.

Seguici anche sui social.

Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Strutture ricettive e locazioni brevi, cosa fare

Nel documento del 25 maggio della conferenza delle regioni e delle province autonome sono riportate…

Leggi altro
Stimolo di rilancio turistico con la #Vacanzaprotetta

Stimolo di rilancio turistico con la #Vacanzaprotetta

In queste ultime settimane c’è stato un gran fermento e voglia di riavviare i motori…

Leggi altro